Il pomodoro, eccellenza estiva

Il mese estivo per eccellenza, Agosto, è quello caratterizzato dal sole e dalle scarse precipitazioni, favorevole per  la raccolta del pomodoro e alla preparazione della  conserva.  Il pomodoro è ormai maturo e pronto per pentoloni, passaverdure e vasetti.

Il pomodoro, considerato un frutto più che una verdura, ormai identifica l’Italia in tutto il mondo ed è apprezzato per il suo gusto inconfondibile e per i suoi svariatissimi impieghi.

Ogni anno, in Italia, si producono in media 5 milioni di tonnellate di pomodori e se ne contano oltre 320 varietà: tondi, costoluti o allungati, c’è un pomodoro adatto per ogni uso e ricetta. Il re delle conserve, però è sicuramente il pomodoro San Marzano, coltivato ora nei territori nell’agro sarnese-nocerino in provincia di Salerno. Il San Marzano  è un pomodoro delicatissimo, dalla buccia sottile, che mantiene a lungo il suo sapore anche con la conservazione.

I pomodori sono tipicamente estivi e soddisfano le necessità dell’organismo durante la stagione calda in quanto hanno qualità reidratanti, rinfrescanti e rimineralizzanti.

Essi contengono buoni livelli di vitamina A e potassio e il licopene ( nei pomodori maturi) un potente antiossidante presente in misura minore anche nei meloni e nei pompelimi rosa.

Durante le ferie estive per godersi a pieno del tempo e rigenerarsi è quindi fondamentale mangiare bene e sentirsi bene con il proprio corpo. Così come la frutta e la verdura di stagione, il pomodoro è un alimento immancabile, con il quale è possibile creare tante ricette buone salutari, e perchè no, in riva al mare!